Termografie e analisi termiche

La termografia è un metodo appartenente ai metodi NDT (Non Destructive Testing, Prove Non Distruttive) che sta prendendo sempre più piede per la molteplicità di applicazioni pratiche che trova nei campi residenziale e industriale.

La disponibilità nel mercato di termocamere (o radiometri, come sarebbe corretto dire) a prezzi sempre più accessibili ha fatto sì che l’utilizzo di questi dispositivi sia sempre più diffuso, per le più svariate applicazioni.

Occorre però fare molta attenzione. I radiometri richiedono alcune conoscenze di base che devono essere messe in pratica per un corretto utilizzo, altrimenti il rischio è quello di incappare in falsi positivi e di prendere degli abbagli clamorosi. Per una corretta indagine termografica, infatti, è bene conoscere non solo le condizioni in cui questa deve essere svolta, ma anche le basi teoriche del funzionamento della termocamera a infrarossi per una corretta scelta del dispositivo più adatto e per un giusto svolgimento delle operazioni di rilevamento.

E’ vero infatti che esistono radiometri a basso costo, che tuttavia sono utilizzabili soprattutto per indagini di tipo qualitativo riferite ad applicazioni semplici. Per tante altre applicazioni è richiesto un livello di accuratezza della misura che con queste non è raggiungibile.

B2F, contando su personale qualificato con certificazione 2° livello secondo UNI/EN 473 e su termocamere ad alta risoluzione, può effettuare le indagini termografiche nel modo più adeguato per ottenere i risultati più affidabili.

Le applicazioni della termografia spaziano dal settore residenziale, a quelli industriale ed energetico. Qui sotto sono mostrati alcuni esempi.

Residenziale:

Analisi efficienza termica di un involucro edilizio

termografia
termografia

Questa abitazione era stata costruita con il vecchio concetto di tenere i termosifoni entro nicchie ricavate nei muri. Questo comportava che lo spessore del muro in corrispondenza della nicchia fosse molto inferiore e quindi molto meno isolante: la conseguenza era che il termosifone emana calore verso l’esterno! Notare inoltre il punto dove si vede chiaramente il calore disperso dal tubo di mandata del radiatore..

contattaci

Tracciatura impianti termici

termografia tracciatura
termografia collettore

La termografia può essere anche utile per ricavare la mappa dei passaggi dei tubi radianti a pavimento, quando questa non sia disponibile. Con questa a disposizione, è poi possibile verificare facilmente l’efficienza dell’impianto, monitorando eventuali occlusioni o perdite.

Infiltrazioni e umidità

termografia umidità
termografia umidità dettaglio

In presenza di depositi di muffa o macchie di umidità sui muri, la termografia è strumento utile per la diagnostica del problema e la valutazione delle possibili cause. Attenzione però: la termografia è un metodo di analisi superficiale , cioè analizza la distribuzione di temperatura superficiale sull’area oggetto d’esame. Non va in profondità a scoprire eventuali cause di un problema, ma può comunque aiutare a risalire a queste.

Industriale: Monitoraggio e prevenzione

termografia
termografia allineamento

In ambiente industriale prende sempre più piede l’utilizzo delle termocamere per la manutenzione ordinaria degli impianti. Le applicazioni sono sempre più svariate e vanno dal semplice monitoraggio dei circuiti elettrici fino alla tracciatura di tubi di trasporto fluidi e molto più o addirittura al controllo qualità di determinati prodotti.

Al posto della manutenzione preventiva (analisi della distribuzione termica superficiale di un determinato punto per valutare se questo può essere fonte di problemi a breve termine) sta prendendo sempre più piede la manutenzione predittiva (analizzare la distribuzione termica valutando il trend storico dei valori per estrapolare una data stimata del sopraggiungere di un problema, così da poter agire preventivamente).

termografia motore elettrico

Energia:

assistenza impianti
assistenza impianti fotovoltaici

Con il diffondersi degli impianti fotovoltaici, ad esempio, nel tempo si sono venute a creare problematiche legate alla loro gestione nel tempo. Non sono rari infatti i casi di impianti in cui dopo 48-60 mesi dall’entrata in servizio la produzione inizia a scendere per problemi legati all’affidabilità dei pannelli. Oltre ad analizzare la parte circuitale elettrica, allo stesso modo in cui si fa a livello industriale, è dall’analisi termica dei moduli fotovoltaici che si possono riscontrare diversi problemi di affidabilità che pregiudicano la resa dell’impianto. Hot spot, celle surriscaldate per microfratture, scatole di giunzione guaste, sono solo alcuni degli esempi di problemi tipici che possono verificarsi sui moduli.

Con la termografia questi difetti sono tutti chiaramente visibili e semplificano notevolmente la diagnosi.

Diagnostica medica / medicina dello sport

termografia prevenzione tumori
termografia infortunio
termografica animali

Di recente la termografia viene applicata anche in campi meno “convenzionali”, dove può facilitare determinati tipi di diagnosi. Dal recente utilizzo negli aeroporti e in accessi di massa per lo screening di determinate infezioni (Ebola, influenza H1N1 etc), si è passati anche all’analisi di determinati tipi di patologie su animali e esseri umani. Basandosi sulla correlazione esistente tra le condizioni funzionali del corpo e la sua temperatura interna, è possibile diagnosticare alcune anomalie termiche, che possono essere originate da problemi di entità medio-piccola (vene varicose, contratture muscolari o distorsioni) o patologie più complesse (tumori del seno, della pelle, problemi articolari). Chiaramente la termografia in questo settore va affiancata a strumenti di diagnosi più adeguati al caso, ma rappresenta comunque un metodo preliminare sicuramente non invasivo.

Share by: