Concluso il primo anno di “ImpARIAmo”

Concluso il primo anno di “ImpARIAmo”

mag 19, 2016

Mantova, Teatro Ariston e tutte le scuole coinvolte
Alla presenza di tutti i giovani studenti delle scuole che hanno partecipato al progetto, dei loro insegnanti, delle Mantua Mothers, dei rappresentanti di B2F e anche degli assessori Murari (Ambiente) e Pavesi (Istruzione), stamattina presso il teatro Ariston di Mantova si è tenuto l’evento di chiusura del primo anno del progetto ImpARIAmo, progetto ideato e promosso proprio dalle Mantua Mothers con il supporto di B2F Engineering.

Al di là dei risultati effettivi delle misure degli studenti, lo scopo reale del progetto sembra essere stato raggiunto: sensibilizzare i ragazzi sull’argomento qualità dell’aria, in modo da (cercare di) rendere possibile un futuro più sostenibile, dove le prossime generazioni possano godere di un ambiente sano e pulito, che non crei alcun tipo di disagio e ancor meno una minaccia per la salute.

Per tutto l’anno scolastico, lo strumento contaparticolati messo a disposizione di B2F Engineering è passato di mano in mano nelle scuole coinvolte, dopo un incontro di apertura tenuto dalla D.ssa Maria Chiara Bassi e dalla nostra Ing. Rossana Bertolotti.

Gli studenti hanno effettuato giornalmente le misure di PM2,5 e PM10, così da tenere traccia degli andamenti del livello dei particolati nella loro zona.

E’ bene ricordare che si tratta di misure istantanee e locali i cui dati non possono pertanto essere confrontati con le rilevazioni delle centraline poste dagli enti preposti nelle varie zone della città (che ricordiamo riportano le medie giornaliere misurate nell’arco delle 24 ore) ma sono comunque un valido indicatore del livello della qualità dell’aria che respiriamo.

L’idea è quella di proseguire il progetto, allargandolo anche agli allievi delle scuole medie inferiori e superiori. In questo modo sarebbe possibile coinvolgere ancora più ragazzi, con diversi livelli di preparazione e di impegno, così da fare diventare realtà il sogno di avere una generazione di adulti che sia più sensibile a queste tematiche, che sia – in poche parole – migliore della nostra.

Di fronte ad una platea gremita di ragazzi delle scuole elementari e medie inferiori, la D.ssa Bassi e l’ing. Bertolotti hanno tenuto un piccolo sommario di questo lungo e impegnativo anno.

Ogni scuola partecipante ha poi voluto dare il proprio contributo all’evento finale, chi con un video o con un piccolo gesto teatrale, chi con una canzone, chi con un cartellone.

Tutti hanno partecipato, nessuno escluso, immergendosi completamente per mostrare la capacità, acquisita o consolidata, di apprezzare e valorizzare senza distruggere il mondo in cui viviamo.
Piccoli ambientalisti crescono!
Speriamo, ovviamente che sia solo l’inizio.
“This is a beginning. Once you have a beginning, the rest is inevitable”. (The Commitments, Alan Parker, 1991).

Lascia un commento